più power
Fotovoltaico innovativo

Fotovoltaico innovativo

Fotovoltaico innovativo: la strategia UE punta su 5 tipologie avanzate

Per raggiungere gli obiettivi dell’UE in materia di fonti rinnovabili, la strategia dell’Unione Europea per l’energia solare punta sul Fotovoltaico Innovativo. La Commissione Europea ritiene necessario riconoscere un ruolo sempre più importante all’innovazione tecnologica finalizzata a promuovere e diffondere l’energia solare.

Il Piano UE ha individuato 5 tipologie di Fotovoltaico avanzato: agrofotovoltaico, fotovoltaico galleggiante, fotovoltaico integrato nei veicoli, fotovoltaico architettonicamente integrato e fotovoltaico per infrastrutture di trasporto.

La Commissione UE ha aperto una consultazione pubblica per la diffusione del Fotovoltaico allo scopo di preparare gli orientamenti per gli Stati membri dell’Unione Europea. Gli ostacoli nel raggiungimento di questo obiettivo non mancano: di conseguenza, la Commissione ha lanciato questa iniziativa per aiutare i Paesi membri dell’UE ad affrontarli al meglio. A tal scopo, pubblicherà una serie di orientamenti che accompagneranno la raccomandazione ed ha invitato gli operatori del settore e gli stakeholders ad inviare commenti e presentare contributi in tal senso. Nella fase di sviluppo e perfezionamento dell’iniziativa, i vari riscontri e commenti ricevuti saranno presi in considerazione e pubblicati sul sito dedicato. Naturalmente, i contributi dovranno risultare conformi alle norme sul feedback. La call chiuderà il 2 aprile 2024 a mezzanotte (ora di Bruxelles) sul sito web della Commissione Europea.

Fotovoltaico Innovativo: le 5 tipologie individuate dalla strategia UE

Il Fotovoltaico Innovativo rappresenta un’opportunità preziosa nel raggiungere gli obiettivi di transizione comunitaria.

La strategia UE per l’energia solare intende superare gli ostacoli relativi allo sviluppo di 5 tipologie innovative dell’energia solare versatili, in grado di adattarsi a diversi luoghi e utilizzi. Nessun tipo di innovazione è mai stato privo di ostacoli. I piani UE prevedono di spingere sull’acceleratore per la promozione e diffusione dell’energia solare. Oggi, si basa su impianti installati sui tetti e a terra. Le tipologie di impianti fotovoltaici continueranno a crescere ma con dei limiti, specie in riferimento agli impianti a terra (molto invasivi).

Le 5 tipologie di Fotovoltaico Innovativo individuate dalla strategia UE, che in futuro potranno fare la differenza, sono:

  • Agrivoltaico;
  • Fotovoltaico galleggiante;
  • Fotovoltaico integrato nei veicoli;
  • Fotovoltaico architettonicamente integrato;
  • Fotovoltaico per infrastrutture di trasporto.

Secondo la Commissione UE, queste 5 tipologie rappresentano oggi le forme più innovative per la diffusione e l’impulso di crescita del Fotovoltaico. Non dimentichiamo che bisognerà installare circa 45 GW l’anno entro il 2030. Queste forme di Fotovoltaico Innovativo possono svolgere un ruolo determinante nel raggiungimento dell’obiettivo, quindi la Commissione ha deciso di giocarsi questa carta.

Ci saranno da affrontare diverse barriere, normative e non, che potrebbero rischiare di rallentarne lo sviluppo.

Fotovoltaico Innovativo: ostacoli normativi e non di un progetto ambizioso

La comune caratteristica delle 5 tipologie di fotovoltaico individuate dalla strategia UE è l’adattabilità e la versatilità: questo genere di impianti può essere installato in vari luoghi ed essere destinato a diversi utilizzi. In tal modo, contribuisce a ridurre l’uso del suolo e del mare e può creare sinergie in vari settori.

Gli ostacoli che riguardano queste forme di Fotovoltaico Innovativo sono di tipo:

  • Normativo: pensiamo alla difficoltà a richiedere ed ottenere autorizzazioni per riuscire a combinare utilizzi multipli (ad esempio, di un corpo idrico e di un terreno) oppure alle procedure di certificazione o alle norme di sicurezza;
  • Non normativo come la scarsa consapevolezza e accettazione da parte del pubblico di queste soluzioni innovative, fattori economici, il ruolo dei regimi di sostegno.

Occorre identificare ed affrontare gli ostacoli: per riuscirci, l’esecutivo UE sta preparando una raccomandazione ad hoc da emanare entro fine giugno, contenente orientamenti per favorire lo sviluppo di soluzioni innovative nel campo dell’energia solare. Tali orientamenti conterranno esempi di buone pratiche su come superare eventuali ostacoli normativi e non, che rientrano nella competenza degli Stati membri ma non solo. Buone pratiche con cui i Paesi membri potranno identificare più facilmente soluzioni.

La strategia UE potrebbe prendere in considerazione anche il ruolo delle tecnologie solari termiche e fattori peculiari di certe regioni.

Piano REPowerEU: 600 GW di capacità fotovoltaica europea entro il 2030

I dati di SolarPower Europe confermano la sempre crescente capacità di produzione elettrica da Fotovoltaico nell’UE. Aumenta di anno in anno. A fine 2023, il rapporto di SolarPower Europe ha indicato 259,99 GW installati. I risultati sono buoni ma insufficienti.

Il piano REPowerEU prevede oltre 320 GW di capacità fotovoltaica europea da raggiungere entro il 2025 e circa 600 GW entro il 2030. Siamo in ritardo sulla tabella di marcia. Per accelerare i tempi occorre cambiare approccio, anzi ampliarlo.

La diffusione solare basata su impianti a terra (un terzo) o sui tetti (due terzi) non basta più. Il contributo di questi impianti resta essenziale ma esistono dei vincoli, talvolta irrisolvibili.

L’intervento al Solar Power Summit di Kadri Simson, Commissaria all’Energia, è stato chiaro. L’intenzione dell’UE è promuovere sistemi con elevati standard lavorativi e ambientali, tecnologie innovative come l’agrivoltaico ed il fotovoltaico integrato negli edifici. Non meno importante è la possibilità di creare condizioni favorevoli per i produttori, soprattutto nella tempestività delle disposizioni di autorizzazione contenute nel Net-Zero Industry Act e nelle zone di accelerazione net-zero.

La strategia europea per la transizione green

In piena crisi energetica (2022), la Commissione ha pubblicato la strategia europea per la diffusione dell’energia solare. Tale strategia prevede competenze avanzate, sviluppo tecnologico delle fonti rinnovabili, supporto agli investimenti nel Fotovoltaico e semplificazioni burocratiche.

A seguito di questa strategia, la Commissione europea ha appena lanciato una consultazione pubblica per semplificare e superare gli ostacoli ed accelerare la diffusione di norme innovative legate all’energia pulita in ogni campo dell’economia europea.

La collaborazione e compartecipazione degli Stati membri è fondamentale per sviluppare la rete di energia rinnovabile fino a raggiungere il 42,5% entro il 2030 come prefissato dalla revisione 2023 della direttiva sulle energie rinnovabili (UE) 2018/2001 (RED III). L’energia solare avrà un ruolo chiave nel raggiungere gli obiettivi climatici fissati dal pacchetto Fit for 55.

La consultazione pubblica aperta dalla Commissione europea intende raccogliere nuove raccomandazioni per agevolare una rapida e capillare diffusione delle nuove forme di energia rinnovabile. In particolare, la Call serve a revisionare la strategia europea con particolare focus su 5 tipi di Fotovoltaico Innovativo che ne consenta un uso multiplo in termini di spazio o di integrazione.

La consultazione pubblica della Commissione europea è rivolta a:

  • autorità pubbliche (Stati membri, autorità regionali e locali);
  • imprese che producono energia rinnovabile;
  • associazioni per l’energia rinnovabile e dedicate alla ricerca e innovazione;
  • organizzazioni non governative;
  • rappresentanti del settore agricolo;
  • cittadini.
Francesco Ciano

Francesco Ciano

PIU POWER LOGO
Il fotovoltaico ECCEZIONALE

Ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per rimanere aggiornato su tutte le novità sul mondo del fotovoltaico.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Scrivimi su Whatsapp
1
Clicca per iniziare la conversazione
PiuPOWER Servizio Clienti
Ciao sono Anna Rita del Servizio Clienti di PiuPOWER. In cosa posso esserti utile?
Se desideri ricevere un'offerta per un sistema fotovoltaico di qualità, compila il form presente sul sito e sarai ricontattato entro 7 minuti (in orario di apertura Lun. / Ven 09.00 - 18.00).