più power new 720x310

Tutto sulla Pergola Fotovoltaica

Pergola Fotovoltaica: regole e permessi, perché conviene installarla

Una soluzione green sempre più richiesta è la pergola fotovoltaica. L’installazione del fotovoltaico sul pergolato della propria casa è una scelta importante e vantaggiosa. Prima di decidere, però, occorre informarsi su regole e permessi, sulle norme relative a questo tipo di intervento. Bisogna, quindi, sapere quali sono le autorizzazioni necessarie per installare questo impianto ed i limiti burocratici connessi.

Innanzitutto, è indispensabile condurre una valutazione preliminare di fattibilità e delle condizioni energetiche della casa. La valutazione comprende determinate procedure da seguire per avviare l’installazione, calcoli legati alle dimensioni di tutti gli elementi, analisi dettagliate dell’effettivo rendimento per capire quali sono i benefici reali dell’investimento.

Scopri come è fatta la pergola fotovoltaica, i vantaggi di questa struttura, le autorizzazioni necessarie per l’installazione, dettagli importanti che riguardano il vincolo paesaggistico e la distanza di confine.

Pergola fotovoltaica: cos’è e come è fatta

Le pergole fotovoltaiche sono strutture architettoniche ricoperte da pannelli fotovoltaici capaci di catturare energia solare per, poi, convertirla in energia elettrica. Vengono progettate per realizzare una zona ombreggiata e, allo stesso tempo, per produrre energia elettrica sfruttando pannelli solari integrati nella struttura stessa. Questo duplice scopo rende la struttura (dall’estetica simile alla pergola tradizionale) decisamente funzionale in termini energetici, un’alternativa sostenibile per la produzione di energia elettrica (genera energia pulita riducendo le emissioni di CO2) che fa risparmiare in bolletta.

In superficie, la struttura presenta un sistema di pannelli fotovoltaici.

I componenti principali della pergola fotovoltaica sono:

  • Pannelli solari, moduli che raccolgono energia solare e poi la convertono in elettricità;
  • Struttura di sostegno realizzata in acciaio o alluminio, materiali resistenti;
  • Inverter, dispositivo in grado di convertire l’energia solare da DC (corrente continua) a AC (corrente alternata).

Può essere installata ovunque (terrazzo, balcone, giardino, ecc.) ma la collocazione ideale deve essere valutata con cura. Per massimizzare la produzione energetica, occorre scegliere un’area che assicuri un’adeguata esposizione solare.

Pergola e pergolato: differenze

In linea generale, pergola e pergolato sono due termini che, spesso, vengono confusi ed usati come sinonimi. In realtà, presentano differenze in termini di struttura, dimensioni e collocazione.

La pergola è una struttura più aperta, leggera e meno strutturata rispetto al pergolato. E’ costituita da colonne verticali che sostengono travi orizzontali. La copertura consiste in una griglia di travi aperta su tutti e quattro i lati oppure in un tetto leggero, realizzato in piante rampicanti o teli tessili. Le pergole vengono collocate in terrazze o giardini, ambienti limitati.

Il pergolato, più grande e complesso, viene posizionato in cortili, spazi pubblici, ambienti più ampi. E’ situato in appoggio ad un edificio e deve essere libero su tre lati. La copertura è maggiore, può essere più solida e chiusa rispetto alla pergola, e fornisce più protezione dalle intemperie. Può estendersi su superfici più ampie ed è costituito da una serie di colonne, archi e travi.

La funzione comune della pergola e del pergolato è creare una zona ombreggiata.

Tanto la pergola quanto il pergolato possono integrare pannelli fotovoltaici ma, secondo le norme vigenti, i moduli non devono coprire del tutto la struttura. Per legge, la pergola deve essere amovibile, non fissata al pavimento, del tutto priva di elementi in muratura, mentre il pergolato dev’essere facilmente amovibile e privo di fondamenta.

Pergola fotovoltaica: vantaggi

La pergola fotovoltaica presenta i seguenti vantaggi:

  • Valorizza lo spazio esterno con il suo design moderno ed elegante. Trasforma lo spazio esterno in un angolo confortevole e di classe;
  • Consente un notevole risparmio energetico a lungo termine perché l’energia generata può essere sfruttata per alimentare casa. Riducendo la quantità di energia elettrica acquistabile dalla rete, si risparmia in bolletta;
  • Autoproduzione e autoconsumo di energia significa essere indipendenti dalla rete elettrica.

Installazione della pergola fotovoltaica: autorizzazioni e permessi necessari

E’ possibile realizzare una pergola fotovoltaica o pergolato fotovoltaico in regime di Edilizia Libera. Come da DPR, tra le opere esenti dalla necessità di autorizzazioni comunali, permessi ed atti amministrativi di assenso, troviamo le installazioni di pergole, pergolati di dimensioni limitate non fissati stabilmente al suolo e pannelli solari al di fuori dei centri storici. Non è chiaro cosa si intenda per ‘dimensioni limitate’ ma possiamo fare riferimento ad un paio di sentenze. Secondo la sentenza C.S. 2134 / 2015, un pergolato di 13 metri quadri viene considerato ammissibile, mentre la sentenza TAR Regione Lombardia n. 29 del 7/01/2021 definisce ammissibileun pergolato che non superi i 16 metri quadri secondo un regolamento locale. 

Il decreto prevede, inoltre, semplificazioni per le aree riconosciute come centri storici e l’installazione di impianti fotovoltaici su edifici o manufatti fuori-terra. Si consiglia, tuttavia, di consultare i regolamenti locali per controllare eventuali indicazioni più specifiche.

L’installazione di pergole di dimensioni maggiori può richiedere la Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata (CILA).

Secondo le regole fissate, per una corretta installazione i moduli fotovoltaici devono essere posizionati facendo filtrare la luce del sole e l’acqua piovana evitando che diventino una copertura stabile e continua della parte superiore della pergola. Se la struttura venisse coperta in tutto o in parte con qualsiasi elemento non facilmente amovibile di qualsiasi materiale, la copertura verrebbe classificata come tettoia, soggetta a norme diverse. La tettoia comporta dimensioni limitate, amovibilità e permeabilità della copertura, il che non è permesso in caso di pergola o pergolato.

Insomma, occorre evitare trasformazioni che potrebbero prevedere permessi o autorizzazioni aggiuntive. E’ preferibile, quindi, mantenere un certo equilibrio tra conformità normativa e sfruttamento degli spazi.

Pergole fotovoltaiche: vincolo paesaggistico e distanza di confine

Prima di decidere d’installare una pergola fotovoltaica, non basta valutare i requisiti tecnici. Occorre anche considerare la disciplina urbanistica locale. Nonostante la conformità tecnica, certe norme regionali o comunali potrebbero prevedere specifiche restrizioni. E’ il caso, ad esempio, della pergola fotovoltaica con vincolo paesaggistico per cui bisogna tenere conto delle norme urbanistiche e paesaggistiche locali. Pertanto, si consiglia di consultare l’ufficio di tutela del patrimonio del proprio Comune. In caso di parere negativo, esiste la possibilità di fare ricorso al Tar per contestare la bocciatura del progetto. Si ha diritto di contestare a patto che la struttura non alteri le condizioni naturali della vegetazione e che l’installazione dei pannelli non modifichi lo stato originario del pergolato o della pergola.

Un altro aspetto importante di cui tenere conto è la distanza di confine. In sostanza, la pergola fotovoltaica che, di regola, deve essere libera su tutti e 4 i lati, deve mantenere una distanza di almeno 3 metri dal confine con i vicini. In tal modo, il progetto potrà risultare conforme alle normative regionali e locali.

Quanto costa installare la pergola fotovoltaica

Il costo effettivo di una pergola fotovoltaica dipende da una serie di fattori, tra cui:

Facciamo un esempio. Installare una pergola fotovoltaica di 15-20 metri quadri può costare dai 5mila agli 8mila euro a seconda, come detto, del materiale scelto (il legno è più costoso, l’acciaio zincato è una buona alternativa).

Scegliere di installare una pergola fotovoltaica è un investimento ma ne vale la pena per due buoni motivi: i costi energetici si riducono insieme alle emissioni di CO2 ed è possibile approfittare del sostegno offerto dal Superbonus 110% o dal Bonus ristrutturazione 50% che consentono una detrazione fiscale delle spese.

Francesco Ciano

Francesco CIANO

PIU POWER LOGO
Il fotovoltaico ECCEZIONALE

Ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per rimanere aggiornato su tutte le novità sul mondo del fotovoltaico.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Tutto sulla Pergola Fotovoltaica

Indice

Al via le domande per i nuovi incentivi

Contatta i nostri esperti per sapere se puoi beneficiarne anche tu.

Cosa facciamo

E’ possibile raggiungere l’indipendenza energetica? Che che se ne dica, posso risponderti, con assoluta certezza, SI! Ma come puoi ottenere questo risultato senza sborsare fior fior di quattrini ed evitare di prendere delle fregature? Noi di PiuPOWER, grazie all’esperienza maturata in oltre 27 anni, abbiamo messo a punto un modo semplice ma efficace, per aiutarti a raggiungere l’indipendenza energetica.

Ecco come:

Sopralluogo tecnico

Un tecnico specializzato si occuperà di effettuare un sopralluogo e di porti alcune domande chiave*

Analisi fattibilità

Dopo aver appreso le tue reali esigenze, individueremo il miglior prodotto che più fa al caso tuo*

Calcolo efficientamento

Ti indicheremo in modo chiaro e semplice i tempi di rientro dell’investimento e ti aiuteremo a fare la scelta migliore*

Calcolo efficientamento

Ci occuperemo di tutto noi, dalla progettazione alla realizzazione all’assistenza h24 del tuo impianto fotovoltaico*

Diventa INDIPENDENTE

Inserisci i tuoi dati, poi mettiti comodo, pensiamo a tutto noi.