più power new 720x310

Investimenti nel Fotovoltaico

Investimenti nel Fotovoltaico Raddoppiati Nel 2023: Nuove Opportunità Nel Real Estate

Dal Rapporto Annuale Irex 2024 emerge un totale di 80 miliardi di investimenti nel Fotovoltaico e nelle energie rinnovabili relativi al 2023. Nel 2022, i dati riportavano 41 miliardi di investimenti che lo scorso anno sono raddoppiati. Lo studio condotto da Althesys ha segnalato una crescita costante e rapida negli investimenti nel fotovoltaico e nel settore delle energie pulite. E’ boom di investimenti nonostante i problemi burocratici legati alla lentezza nell’ottenere le autorizzazioni degli impianti, i rincari dei materiali, l’elevato costo del denaro.

Nel campo del Fotovoltaico, in particolare, hanno preso piede i sistemi di accumulo e la taglia delle operazioni, in media, è calata da 48 MW a 44 MW, mentre aumentano le operazioni inferiori a 10 MW. Gli investimenti nei sistemi di accumulo (cruciali per la transizione energetica) sono cresciuti salendo da 3,2 a 8,2 miliardi di euro. Nel 2023, sono state installate 519.000 batterie (impianti inferiori ai 20 kW nel 99% dei casi) per una capacità di 6.645 MWh e una potenza di 3.367 MW. La tecnologia predominante dei sistemi di accumulo installati è il litio.

E’ stato registrato un incremento anche delle richieste di autorizzazione per sistemi utility scale (impianti industriali di grandi dimensioni che generano energia solare).

La crescita dei sistemi di accumulo va di pari passo con l’innovazione tecnologica che rende sempre più efficienti ed ‘amici’ del risparmio gli impianti solari. Inoltre, nel nostro Paese, è stato introdotto il meccanismo MACSE che consiste nell’approvvigionamento di capacità di stoccaggio elettrico. L’obiettivo di questo meccanismo è sostenere la realizzazione di sistemi di accumulo che difficilmente verrebbero implementati alle attuali condizioni di mercato. Tutto questo per garantire 71 GWh circa dei 95 GWh di nuova capacità di accumulo pianificati entro il 2030.

Il boom di investimenti nell’energia green avvicina sempre più il settore del Fotovoltaico al mondo immobiliare. La necessità di efficientare produzione, distribuzione e consumo energetico con le rinnovabili trasformata in opportunità è fortemente legata al real estate. E’ facile intuire perché. Ciò che accomuna i due settori sono obiettivi essenziali, non solo nazionali ma mondiali: risparmio e ambiente. L’efficienza energetica degli edifici (illuminazione, riscaldamento, ecc.) è una priorità in termini economici (abbattimento delle bollette) ed ambientali (riduzione delle emissioni di inquinanti) nel pieno rispetto dei nuovi parametri internazionali. Ma c’è di più: si punta al profitto.

Approfondiamo il focus sugli investimenti nel Fotovoltaico anche in riferimento al settore immobiliare. La macchina green avviata per necessità oggi si trasforma in una grande opportunità.

Investimenti nel Fotovoltaico e mondo immobiliare: non solo compravendita o locazione

E’ impossibile immaginare una transizione energetica vincente senza città riqualificate, al passo con le nuove tecnologie, sostenibili. Le nuove politiche per l’efficienza energetica sono pronte a trasformare e ridisegnare non solo i singoli immobili ma intere città. E, intanto, le strategie per il risparmio in bolletta e per il rispetto dell’ambiente danno ragione al vecchio detto ‘di necessità virtù’. Rispettare le nuove politiche presenta grossi vantaggi, un mondo di nuove opportunità. Gli operatori del settore immobiliare lo sanno bene e si stanno organizzando per non limitarsi alla compravendita o alla locazione nella loro attività.

Il binomio Fotovoltaico/Immobiliare si traduce in miglioramento del rendimento economico (e valorizzazione) dell’immobile e del rating ESG. Quest’ultimo è l’acronimo di tre ambiti essenziali della transizione energetica: Environmental (ambiente), Social (società) e Governance (gestione). Il rating ESG consente di ottenere certificazioni di livello più alto.

Un esempio di come investire per migliorare il rendimento economico di un immobile è l’uso dei lastrici solari per realizzare impianti fotovoltaici dimensionati in grado non solo di coprire il fabbisogno energetico ma anche di cedere in libera vendita l’energia prodotta in sovrappiù.

L’uso di energia in eccesso vicino al luogo di produzione presenta vantaggi notevoli: aumenta il valore di compravendita, razionalizza la catena di produzione/utilizzo e contribuisce alla certificazione green dell’energia sfruttata.

Un altro vantaggio riguarda le semplificazioni amministrative in fase di installazione degli impianti fotovoltaici, oggi ritenuta un lavoro di manutenzione ordinaria non soggetto a particolari permessi.

In caso di locazione di un immobile, l’impianto fotovoltaico potrà essere valorizzato in tre modi:

  1. Rendendolo disponibile insieme all’immobile con conseguente aumento del canone di locazione;
  2. Prevedendo che l’impianto venga usato dal proprietario dell’immobile con cessione dell’energia al conduttore (o conduttori) ed immissione in rete dell’energia in eccesso;
  3. Concedendo la disponibilità del lastrico ad un soggetto terzo che si impegnerà a realizzare a proprie spese l’impianto ed a gestirlo.

Investire nel Fotovoltaico: incentivi statali e regionali per famiglie e privati

Nel 2024, Stato e Regioni concedono a famiglie e privati i seguenti incentivi per dotarsi di un impianto fotovoltaico:

  • Reddito Energetico Nazionale 2024: consente a nuclei familiari con ISEE inferiore a 15mila euro (o 30mila euro con almeno 4 figli a carico) di ottenere un impianto fotovoltaico domestico gratis attraverso un contributo in conto capitale. L’obiettivo è realizzare tra il 2024 e il 2025 circa 31mila impianti solari domestici;
  • Bonus Fotovoltaico 50% (noto anche come Bonus Ristrutturazione o Bonus Casa 50%): consente a proprietari di immobili e condomini di portare in detrazione il 50% delle spese sostenute (e pagate con bonifico) per interventi di ristrutturazione edilizia, incluso l’acquisto e l’installazione di impianti fotovoltaici residenziali;
  • Superbonus 70% per interventi di riqualificazione energetica in ambito residenziale (inclusi pannelli solari). La misura è rivolta a condomini e privati per edifici costituiti da 2 a 4 unità immobiliari;
  • Agevolazioni per autoconsumo diffuso e CER: introdotta dal Decreto CER, questa misura premia l’energia pulita prodotta e condivisa nelle CER (Comunità Energetiche Rinnovabili) e nei gruppi di Autoconsumo diffuso. Consiste in una tariffa premio sull’energia condivisa ed un corrispettivo di valorizzazione ARERA (un rimborso di certe tariffe che lo scorso anno si attestava a 8,48 euro /MWh);
  • Incentivi regionali 2024 per gli impianti fotovoltaici di tipo residenziale destinati a comunità e privati. Queste agevolazioni sono, il più delle volte, cumulabili con le misure di sostegno statale.

Investimenti nel Fotovoltaico: contributi per sostenere le aziende

Indipendenza energetica, riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera, energia elettrica gratis per almeno 30 anni, ritorno reputazionale di un’azienda con un notevole impatto in termini di business.

Il Fotovoltaico è da tempo destinato a trainare il processo di transizione energetica.

Investire nel Fotovoltaico significa scommettere sul futuro, soprattutto considerando i vari incentivi concessi dallo Stato e dall’UE. Incentivi che mirano a raggiungere gli obiettivi di graduale sostituzione delle fonti fossili con quelle rinnovabili indicati dall’UE.

Gli incentivi stanziati per sostenere le aziende nella realizzazione di impianti fotovoltaici sono:

  • Contributi della Nuova Sabatini Green, che si rivolge soprattutto alle aziende ‘energivore’ (con elevato consumo di energia). La misura è rivolta alle PMI: il contributo del 3,575% su investimenti in impianti, macchinari ed attrezzature nuovi dal basso impatto ambientale (inclusi i pannelli fotovoltaici), sale al 5,5% nelle Regioni del Mezzogiorno
  • Credito d’imposta per Ricerca e Sviluppo (R&S) per impianti fotovoltaici. Come suggerisce il nome, questo incentivo fiscale è stato pensato per favorire e supportare le attività di ricerca e sviluppo innovative, soluzioni all’avanguardia: un aspetto essenziale per la competitività delle imprese ed il progresso tecnologico nel campo delle energie rinnovabili, in particolare di impianti fotovoltaici. Con questa misura, le imprese possono ammortizzare una parte dei costi legati alla loro attività;
  • Parco Agrisolare: rappresenta una parte della Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica” del PNRR. La misura finanzia progetti per l’acquisto e la posa in opera di impianti fotovoltaici sui tetti di fabbricati utilizzati nell’attività di imprese del settore agricolo e agroindustriale. L’obiettivo è sostenere queste aziende senza alterarne la produttività.

Come possono orientarsi le aziende tra opportunità e incentivi? Rivolgersi ad esperti che facciano da trait d’union fra imprese e gestori energetici è una tappa obbligata. Servono professionisti che semplifichino il percorso di realizzazione degli impianti superando gli ostacoli delle lungaggini burocratiche che sono ancora una pesante realtà.

Rivolgersi a installatori professionisti nel campo del Fotovoltaico permette di:

  • scegliere l’impianto più adatto alle proprie esigenze;
  • valutare e dimensionare un eventuale sistema di accumulo o pompa di calore;
  • accedere ai migliori incentivi;
  • installare il sistema a regola d’arte;
  • superare l’ostacolo delle pratiche burocratiche nel modo più rapido e sicuro;
  • massimizzare il ritorno economico dell’impianto.

Oggi, i professionisti del Fotovoltaico non si limitano ad informare il cliente su costi e soluzioni, ma offrono una stima del possibile guadagno dell’impianto prescelto.

La corsa al Fotovoltaico: perché?

Il mercato di maggior tutela è ufficialmente finito a gennaio 2024 per quel che riguarda il gas. A luglio 2024 si è concluso per l’energia elettrica. D’ora in poi, non sarà facile trovare le offerte migliori nel mercato libero. Lo dimostra il fatto che, nel 2022, gran parte degli utenti in uscita dal servizio di tutela ha scelto un’offerta non vantaggiosa nel mercato libero. L’ha affermato l’Authority dell’energia alla Camera, il 22 novembre 2023.

In più, i prezzi del Fotovoltaico sono calati notevolmente: è il momento buono per investire installando un buon impianto fotovoltaico, considerando gli incentivi attualmente disponibili. In questo modo, si risolvono i problemi legati alle bollette di luce e (abbinando una pompa di calore) gas. Diversi installatori concedono il pagamento in piccole rate mensili: se la rata mensile risulta inferiore al risparmio energetico ottenuto con l’impianto, il gioco è fatto. Si genera profitto da subito.

Oggi, i progettisti dispongono di nuovi strumenti per incrementare il profitto di un impianto. Sono in grado di combinare tecnologie come:

  • domotica per il risparmio energetico, in grado di programmare l’attivazione automatica degli elettrodomestici quando i pannelli fotovoltaici generano maggiore energia;
  • ottimizzatori, ovvero dispositivi smart capaci di incrementare la resa dell’impianto del 20-25%: si produce più energia e i ricavi aumentano;
  • inverter ibridi, un altro sistema che incrementa il profitto perché questi dispositivi coordinano i flussi di energia elettrica provenienti da fotovoltaico, accumulo e rete elettrica nazionale massimizzando l’autoconsumo.

Con il Fotovoltaico il valore di mercato dell’immobile aumenta: uno studio condotto da Zillow nel 2019 ha stimato un aumento del 4,1%.

La garanzia dell’impianto tutela da difetti di fabbricazione, problemi di progettazione o montaggio dell’impianto, assicura il rendimento minimo dei moduli. Grazie a specifici sistemi di monitoraggio della produzione, è possibile scoprire tramite app dedicata eventuali malfunzionamenti che riducono il profitto stimato inizialmente. Inoltre, i produttori di impianti fotovoltaici iscritti a certi consorzi garantiscono lo smaltimento gratuito dei pannelli.

Francesco Ciano

Francesco CIANO

PIU POWER LOGO
Il fotovoltaico ECCEZIONALE

Ciao 👋
Piacere di conoscerti.

Iscriviti per rimanere aggiornato su tutte le novità sul mondo del fotovoltaico.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

investimenti nel fotovoltaico

Indice

Al via le domande per i nuovi incentivi

Contatta i nostri esperti per sapere se puoi beneficiarne anche tu.

Cosa facciamo

E’ possibile raggiungere l’indipendenza energetica? Che che se ne dica, posso risponderti, con assoluta certezza, SI! Ma come puoi ottenere questo risultato senza sborsare fior fior di quattrini ed evitare di prendere delle fregature? Noi di PiuPOWER, grazie all’esperienza maturata in oltre 27 anni, abbiamo messo a punto un modo semplice ma efficace, per aiutarti a raggiungere l’indipendenza energetica.

Ecco come:

Sopralluogo tecnico

Un tecnico specializzato si occuperà di effettuare un sopralluogo e di porti alcune domande chiave*

Analisi fattibilità

Dopo aver appreso le tue reali esigenze, individueremo il miglior prodotto che più fa al caso tuo*

Calcolo efficientamento

Ti indicheremo in modo chiaro e semplice i tempi di rientro dell’investimento e ti aiuteremo a fare la scelta migliore*

Calcolo efficientamento

Ci occuperemo di tutto noi, dalla progettazione alla realizzazione all’assistenza h24 del tuo impianto fotovoltaico*

Diventa INDIPENDENTE

Inserisci i tuoi dati, poi mettiti comodo, pensiamo a tutto noi.